Home / Settori / Corpo di Polizia Municipale / Notizie Polizia Municipale / Maggio 2012 / Tre operazioni della Polizia Municipale

Tre operazioni della Polizia Municipale

In 40 minuti: 2 arresti e una denuncia.

 

La Polizia municipale ha arrestato due persone e denunciato una terza a piede libero nel corso di tre diversi interventi. Al termine delle operazioni due agenti sono dovuti ricorrere alle cure mediche.

Il primo episodio si è verificato alle ore 11 e 30 in via dei Gremi. Un automobilista sottoposto a controllo di polizia stradale ha minacciato due agenti dopo che gli era stata contestata la contraffazione del certificato assicurativo del mezzo. L’uomo, che ha strappato i verbali dalla mano degli agenti, è stato condotto al Comando di Polizia municipale e denunciato a piede libero per resistenza a Pubblico Ufficiale, rifiuto di generalità e falsificazione di documenti assicurativi.

Il secondo episodio si è verificato alle ore 11 e 40 in via Amendola, vicino alla “Conad”; a seguito di una segnalazione, un agente della Polizia commerciale è intervenuto per accertare la vendita non autorizzata di generi alimentari. Invitato a fornire generalità e documentazione, l’interessato ha prima inveito e poi colpito l’agente con un pugno. L'autore dell'aggressione è stato accompagnato al Comando per le operazioni di rito, denunciato per violenza a Pubblico Ufficiale, e condotto su disposizione del magistrato agli arresti domiciliari. L'agente è stato accompagnato al Pronto Soccorso, dove gli sono stati diagnosticati diversi giorni di cura.

Il terzo episodio si è verificato alle 12 e 10 nella stessa via Amendola. Ad alcuni agenti impegnati nei rilievi di un incidente stradale (un pedone investito in via Principe di Piemonte) è stata segnalata la presenza di un individuo che, in evidente stato di ubriachezza, minacciava i passanti con una bottiglia di vetro che ha successivamente rotto. All'arrivo degli agenti, l’uomo è si scagliato contro uno di loro provocandone la caduta a terra proprio sui cocci di vetro. Ne è seguita una breve colluttazione. L'autore dell'aggressione è stato accompagnato al Comando per le operazioni di rito, denunciato per oltraggio, resistenza e violenza a Pubblico Ufficiale e ubriachezza, è stato successivamente condotto agli arresti domiciliari, su disposizione del magistrato. L'agente è stato accompagnato al Pronto Soccorso, dove gli sono stati diagnosticati 5 giorni di cura.