Home / Settori / Corpo di Polizia Municipale / Notizie Polizia Municipale / Novembre 2016 / Missione ad Amatrice - Giorno 51°

Missione ad Amatrice - Giorno 51°

 

Mercoledi 9 novembre 2016

 

Sono da poco passate le 7 di mercoledi, il gruppo è praticamente pronto per uscire ed iniziare la giornata di lavoro, ancora un po' assonnati in silenzio nei pressi dell'ingresso, ci apprestiamo chi ad indossare il giubbotto chi ad allacciare il cinturone. Un rumore sordo proviene dal sottosuolo, spontaneamente solleviamo la testa e guardiamo fuori dalla finestra di fronte a noi, i vetri vibrano forte, dura due secondi. Qualche attimo per realizzare ed apprendere da una app sul cellulare che c'è appena stata una scossa di magnitudo 3.7 con epicentro ad Accumoli, a 10km circa da dove ci troviamo. Saliamo in macchina alla volta del centro di Amatrice con una diversa consapevolezza. Al centro di coordinamento viene stabilito che una pattuglia si rechi alla frazione di Cascello con una pattuglia della Polizia Locale di di Prato per dare ausilio ai Vigili del Fuoco per le demolizioni degli edifici pericolanti.

Le scuole sono ancora chiuse, sono difficili da raggiungere a causa di problemi sulla rete viaria che non consentono il transito ai bus che, passando per le numerose frazioni, trasportavano i bambini.

L'altra pattuglia si occupa di dare ausilio per la viabilità nei pressi dei luoghi individuati per la prevista collocazione dei container e delle casette in legno in cui operano le ruspe per lo spianamento. Si presidia inoltre l'ingresso della "zona rossa", davanti alle case crollate si puo' ancora notare un cartello di divieto di sosta che riporta proprio la data 24 agosto 2016, quella sera si sarebbe dovuta tenere una fiera.

 

 

In serata abbiamo modo di raccogliere le testimonianze di alcune persone nelle frazioni piu' isolate e semidistrutte di Saletta e San Lorenzo e Flaviano.

Rientriamo verso il nostro alloggio passando dalla ormai familiare scorciatoia, la ripida strada sterrata che costeggia la diga e ci ferimiamo lungo il tragitto per cenare con Gianfranco il Comandante di Amatrice e alcuni colleghi della protezione civile.