Minori Stranieri Non Accompagnati

In occasione della pubblicazione dei bandi ministeriali (Ministero dell'Interno) relativi al potenziamento della capacità ricettiva del sistema di 2° accoglienza dei Minori Stranieri Non Accompagnati (MSNA) l'Amministrazione al fine di far fronte al massiccio afflusso migratorio, che ha ormai superato il carattere della “emergenzialità” ed assunto connotati di persistenza strutturale, intende partecipare al bando dandone massima diffusione sul territorio.

Con la partecipazione al bando ministeriale, finanziato attraverso il Fondo FAMI (Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione 2014-2020), si vuole potenziare l’attuale rete del “Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati” (di seguito SPRAR ) per MSNA, con ulteriori posti per garantire ai minori stranieri accolti nelle strutture l'avvio graduale verso l'autonomia e l'inclusione nel tessuto sociale del territorio, con particolare attenzione anche alla presa in carico di MSNA portatori di particolari fragilità.

L'Amministrazione, pertanto, in collaborazione con gli enti del privato sociale/terzo settore vuole attivare servizi destinati a garantire i diritti di cui i minori sono portatori attraverso un articolato percorso di accoglienza che mira ad incentivare la collaborazione tra tutti i soggetti a vario titolo coinvolti nell’accoglienza e nella protezione dei MSNA, al fine di giungere a risultati sostenibili e riproducibili su tutto il territorio nazionale. A totale beneficio di un percorso di accoglienza che miri all’integrazione e all’inclusione sociale dei minori ospiti, si valorizza l’approccio di “accoglienza integrata” sperimentato e sviluppato negli anni nell’ambito dello SPRAR.

 

Per maggiori approfondimenti clicca qui

eZ Publish™ copyright © 1999-2017 eZ Systems AS