Patente di Servizio

Precisazioni del Comandante della Polizia Municipale

 

Con riferimento alle notizie apparse in organi di stampa nei giorni scorsi si precisa quanto segue:

 

Il Comando di Polizia Municipale di questo Comune è sempre stato attento alle vigenti normative inerenti il campo della Polizia Locale e si assicura che il personale dipendente possiede la necessaria professionalità, nonché i titoli, per assolvere a tutti i servizi, di polizia stradale compresi, che la cittadinanza richiede.

 

Nel merito di quanto segnalato sulla obbligatorietà del possesso di una patente di Servizio per condurre i mezzi di Servizio, si precisa che tale obbligo non sussiste, ovvero la previsione data ex art. 139 del C.d.S. è meramente facoltativa e non obbligatoria.

 

Se così non fosse, non si spiegherebbe la mancanza di una norma di diritto positivo che vieti e sanzioni la guida di veicoli senza il possesso del titolo e, fatto ancor più evidente, che il Ministero dell'Interno solo nell'Agosto 2004 (a distanza di circa 12 anni dall'entrata in vigore del Nuovo Codice della Strada) ha ritenuto di emanare un Regolamento per il rilascio delle patenti di servizio.

 

Se tantissime città ovvero Corpi di Polizia Locale, non hanno ritenuto di richiedere un simile titolo è per il semplice fatto che non ravvedono l'obbligatorietà del possesso della patente speciale. Trattasi di una delle tante anomalie presenti nel nostro codice della strada che creano confusione, vuoto normativo che non viene di certo diradato da una lettera ministeriale in risposta ad un quesito di un comune del Nord Italia (prot. 44/09). Nota da cui si rileva che per la guida dei veicoli con targatura speciale occorra la citata patente, mentre per i veicoli con targatura nazionale non è necessaria. L'interpretazione data dal Ministero è chiaramente falsata poiché il citato articolo n° 139 C.d.S., non fa differenze sulla targatura dei veicoli, e infatti testualmente recita: “Ai soggetti già in possesso di patente di guida e abilitati allo svolgimento di compiti di polizia stradale indicati dai commi 1 e 3, lettera a), dell'articolo 12 è rilasciata apposita patente di servizio la cui validità è limitata alla guida di veicoli adibiti all'espletamento di compiti istituzionali dell'amministrazione di appartenenza."

Lascia quindi perplessi l'interpretazione ministeriale del perché sia necessaria una patente di servizio per guidare veicoli con targatura “Polizia Locale”, mentre per i veicoli con targatura nazionale non è necessaria, pur essendo entrambi i veicoli destinati alla stesso scopo d'istituto.

 

Si è del parere che la previsione dettata dall'art. 139 C.d.S. dia la possibilità di acquisire un titolo aggiuntivo alle normali patenti di guida, introdotta per incentivare la professionalità degli agenti nella conduzione dei mezzi destinati esclusivamente ai servizi di polizia locale.

 

Professionalità che questo comando ha accresciuto attraverso dei corsi di guida che il personale dipendente ha espletato presso il CAIP di Abbasanta nell'anno 2013 e che espleterà nel 2014 (non rivolgendosi a scuole guida private che in questo ultimo periodo stanno proliferando, stante l'assenza di qualificati corsi da parte degli enti deputati a ciò (Regione in particolare).

 

Si assicura, quindi, che il personale di vigilanza di questo Comune è in possesso di tutti i titoli professionali necessari per utilizzare le dotazioni tecnologiche in possesso per erogare un servizio ottimale verso la Città.

 

Il Comandante

Dott. Antonio Careddu

 

 

 

eZ Publish™ copyright © 1999-2017 eZ Systems AS