Missione ad Amatrice - Giorno 15°

Martedì 4 ottobre 2016

 

Risveglio ore 7:00. Riunione operativa interforze presso il Centro Operativo Comunale (C.O.C.) nella città di Amatrice unitamente al Comandante al fine di coordinare al meglio le numerose iniziative intraprese per aiutare le popolazioni colpite dal sisma.

Inizia il controllo delle zone assegnate per l'assistenza della popolazione e la trascrizione del rapportino giornaliero delle attività svolte dalle polizie locali sul territorio.

Presidi con postazioni fisse di controllo stradale e indagini conoscitive con frequenti passaggi nelle frazioni assegnate dal coordinamento Polizie Locali.

 

Vengono verificate se sussistono campi autonomi di sfollati e le condizioni di disagio in cui vivono. Il genio civile sta tentando di ricollegare la città di Amatrice alla strada regionale che connette con l'Aquila, l'acceso diretto al paese, da dove sono passati sino a ieri tutti i mezzi.

Ore 17:30 briefing con il Comando Operativo di vertice interforze (C.O.I.) avente per oggetto: l'assegnazione dei presidi territoriali; le problematiche di smantellamento delle tendopoli; le modalità di comunicazione delle informazioni acquisite e/o censite durante il controllo delle popolazioni.

 

Nel tardo pomeriggio si prosegue con l'attività di monitoraggio dell'assistenza alla popolazione, facendo superare qualche timore, poiché tra i terremotati c'è reticenza ad allontanarsi, seppur di poco, da ciò che resta della propria casa. Denominatore comune di queste popolazioni sono le emozioni, che rimangono fortemente custodite nel silenzio di ogni singola persona.

 


eZ Publish™ copyright © 1999-2017 eZ Systems AS