TERREMOTO IN EMILIA: VIGILI URBANI IN MISSIONE

Missione congiunta della Polizia Municipale di Sassari e di Porto Torresper l'emergenza terremoto in Emilia.

Oggi 22 settembre 2012, un gruppo misto di 11 membri dei corpi di Polizia Locale dei Comandi di Sassari e Porto Torres raggiungerà l'area emiliana colpita dal terremoto.

L'operazione risponde ad una richiesta di assistenza pervenuta dalla Polizia Locale dell'Unione dei Comuni Modenesi impegnata in prima persona nell'assistenza, vigilanza, soccorso e gestione delle attività susseguenti al sisma.

La missione durerà dieci giorni è vedrà il personale coinvolto in molteplici attività a sostegno della popolazione colpita e ancora alloggiata nei campi tenda.

I comandi di Sassari e Porto Torres hanno messo a disposizione 3 mezzi 4x4, dotati di allestimenti specifici e di strumentazioni tecnologiche oltreché di due defibrillatori portatili per fronteggiare qualsiasi emergenza.

L'operazione, coordinata dal Tenente Colonnello Guido Calzia e dal Maggiore Alan Gron sarà destinata in prima linea al servizio di vigilanza contro eventuali fenomeni di sciacallaggio dei numerosi immobili privati e pubblici ancora inagibili e per questo inaccessibili da parte dei cittadini. Inoltre sarà rivolta alla risoluzione bonaria di liti private spesso causate dalla forzata convivenza nelle tendopoli.

Gli operatori alloggeranno in tenda, hanno portato il necessario per lavarsi a mano le divise e soprattutto tanta voglia di dare un aiuto concreto alla popolazione e ai colleghi dell'area compresa tra i Comuni di Mirandola e di Finale Emilia.

Una curiosità è la presenza della mascotte del gruppo "Marphy" un simpatico meticcio trovato circa 3 anni fa sulla 131 e adottato dal Comando di Porto Torres.

 

 

eZ Publish™ copyright © 1999-2017 eZ Systems AS