Testata new

Bollettini di criticità idrogeologica

sito Sardegna Protezione Civile

 

Bollettini di previsione di pericolo di incendio

link del sito Sardegna Protezione Civile

PIANO COMUNALE DI PROTEZIONE CIVILE

Relazione.pdf 1,60 MB

PIANO IDROGEOLOGICO E IDRAULICO

Modello di intervento
Tav.01
TAV.01.PDF 12,65 MB
Tav.02
TAV.02.PDF 3,91 MB
Tav.03
TAV.03.PDF 5,13 MB

PIANO INCENDI INTERFACCIA

 
Modello di intervento
 
Ambito Urbano
Scenari urbani 1
Scenari urbani 2
Scenari extraurbani

NEWS

 

 

   

COMUNICATO ABBANOA

Si comunica che a causa di unarottura della condotta adduttrice, si rende necessario interromperel’esercizio dell’acquedotto Coghinas II per consentire l’esecuzione urgente dell’intervento di riparazione. La durata prevista dei lavori è di circa 12 ore. La fornitura di acqua grezza agli impianti di potabilizzazione di Castelsardo, Truncu Reale (Sassari) e Monte Agnese (Alghero) ed alla zonaindustriale di Porto Torres, verrà pertanto sospesa dalle ore 07:00 alle ore 19:00 di giovedì 14 giugno 2018.

BLUE TONGUE

Facendo seguito alle direttive emanate dalla Regione Autonoma della Sardegna (Del. 14/7 del 20/03/18) e della determinazione n. 6012/276 in merito agli aiuti in favore delle aziende agricole per fronteggiare i danni causati nel corso del 2017 dalla diffusione della febbre catarrale degli ovini (blue tongue) si riporta l'avviso e i moduli per la domanda.

Avviso domande aiuto (scadenza ore 12 del 11 luglio 2018)

Domanda di aiuto

Dichiarazione di assenso alla presentazione della domanda di aiuto ed al pagamento

Istanza Riesame

Si ricorda che le domande dovranno essere presentate dal 11 giugno al 11 luglio presso gli uffici protocollo del Comune o inviate via pec.

Si ricorda che le spiagge libere del litorare del Comune di Sassari attualmente non sono presidiate da Addetti al Salvamento.

2018 - VADEMECUM PER UNA FRUIZIONE SICURA DEL LITORALE DI SASSARI

Per chi va al mare semplicemente per prendere il sole e nuotare, oltre alla principale regola di civiltà, ovvero “non lasciare sulla spiaggia o gettare in acqua avanzi di cibo, sacchetti e altri rifiuti”, ecco il Decalogo del Bagnante:
1) non fare il bagno se non sei in perfette condizioni psicofisiche;
2) anche se sei un buon notatore non forzare il tuo fisico;
3) dopo una lunga esposizione al sole entra in acqua gradualmente;
4) lascia trascorrere almeno 3 ore dall’ultimo pasto prima di fare il bagno;
5) non entrare in acqua quando è esposta la bandiera rossa;
6) se non sai nuotare bagnati in acque molto basse;
7) non allontanarti oltre i gavitelli che delimitano la zona di sicurezza per la balneazione;
8 ) non allontanarti dalla spiaggia oltre i 50 metri usando materassini, ciambelle, galleggianti o piccoli canotti gonfiabili;
9) evita di tuffarti dagli scogli;
10) osserva quanto previsto nelle ordinanze per la disciplina delle attività balneari, in particolare: non recare disturbo alla quiete dei bagnanti (schiamazzi, giochi, radio a volume elevato), non portare animali sulla spiaggia ad eccezione delle zone dove è espressamente previsto, non montare tende, accendere fuochi e campeggiare sulla spiaggia.
Per chi invece il mare preferisce viverlo attivamente, ecco alcune regole da rispettare:
immersioni in apnea o con bombole: oltre ad una perfetta condizione psicofisica, è necessario avere anche un’adeguata preparazione, per questo è importante aver frequentato un apposito corso di immersione e conoscere le corrette tecniche di respirazione;
pesca sportiva: si possono pescare pesci, molluschi e crostacei per un massimo di 5 chili al giorno, a meno che un unico pesce pesi di più, e, in ogni caso, non più di una cernia al giorno; la pesca subacquea sportiva può essere effettuata solo nelle ore diurne, senza transitare con fucili carichi nelle zone frequentate da bagnanti e, comunque, segnalando la propria presenza con l’apposito galleggiante;
acquascooter: oltre alla patente nautica, è necessario indossare una muta galleggiante o una cintura di salvataggio e utilizzare per la partenza e per il rientro gli appositi corridoi di lancio, sempre procedendo a moto lento (non oltre i 3 nodi);
windsurf: indossare la cintura di salvataggio e utilizzare gli appositi corridoi di lancio; in caso di difficoltà, lasciare la vela in acqua, sdraiarsi sulla tavola, rendersi visibili e richiamare l’attenzione affinchè qualcuno chiami i soccorsi.
Chi ha una barca, prima di partire, deve controllare di avere tutte le attrezzature di sicurezza e marinaresche necessarie (es. buon funzionamento del radiotelefono), oltre che sufficiente carburante, tenendo anche conto di eventuali imprevisti. Inoltre, è importante rispettare il limite massimo di persone che la barca può trasportare, avendo cura di distribuire adeguatamente il carico a bordo. Altre due regole di navigazione sono: fare sempre attenzione ai galleggianti dei subacquei (bandiera rossa con striscia diagonale bianca) ed utilizzare i remi quando ci si trova nella fascia dei 300 metri dalla spiaggia o, comunque, in zone dove vi sono bagnanti.
Molto importante è comunicare ai propri familiari o amici il percorso che si intende fare, oltre che tutti i dati utili relativi all’imbarcazione e alle persone a bordo, specificando se sanno nuotare o meno. La Guardia Costiera ha predisposto il S.A.R., ovvero il “modulo di notizie utili per la ricerca e il soccorso” da completare prima di imbarcarsi e consegnare a persone reperibili e di fiducia, cosicchè in caso di necessità o, comunque, di mancato rientro entro l’orario previsto, possano consegnarlo alla locale Capitaneria di Porto ed agevolare le operazioni di soccorso.

Numero blu per l’emergenza in mare è il 1530.

CONSENTITI GLI ABBRUCIAMENTI FINO AL 31 MAGGIO

Con nota della Regione Sardegna, stante l'andamento stagionale in corso e in deroga all'8 delle Prescrizioni Regionali Antincendioe è prorogato fino al 31 maggio il periodo utile per le operazioni di abbruciamento. Rimane in vigore la prescrizione per cui è necessaria l'autorizzazione rilasciata dall'Ispettorato del Corpo forestale competente.

 

SICCITÀ

Sul Sito della Regione Autonoma della Sardegna è pubblicato apposito bando per la presentazione delle domande di intervento del Fondo di Solidarietà Nazionale (FSN) da parte delle imprese agricole ubicate nei territori danneggiati dalla siccità delle stagioni primaverile ed estiva del 2017.

Avviso del 22/11/2017

Beneficiari
Potranno beneficiare dell'intervento del FSN - limitatamente per i danni alle produzioni foraggere - gli imprenditori agricoli di cui all'articolo 2135 del codice civile iscritti nel registro delle imprese della Camera di Commercio che non abbiano sottoscritto polizze assicurative agevolate a copertura dei rischi, le cui aziende risultino ubicate nei territori agricoli delimitati con D.G.R. 30/37 del 20/06/2017.
Gli aventi diritto potranno accedere a contributi in conto capitale ai sensi del decreto legislativo del 29 marzo 2004, n.102, nel testo modificato dal decreto legislativo 18 aprile 2008, n. 82.
Limiti indennizzo
I parametri di indennizzo e il limite contributivo massimo per azienda saranno determinati successivamente alla presentazione delle domande, in base al valore del danno complessivo ammissibile, risultante dall'istruttoria preliminare delle istanze pervenute, compatibilmente con le risorse che verranno assegnate dal Ministero delle Politiche Agricole, Alimentarie Forestali alla Regione Sardegna per l'intervento in argomento e con le eventuali risorse regionali che si rendessero disponili.
Modalità e termini di presentazione delle domande
Le domande di intervento dovranno essere inviate perentoriamente entro il 18 dicembre 2017 all’indirizzo argea@pec.agenziaargea.it indirizzandole al competente Servizio Territoriale di Argea Sardegna. Le domande presentate prima della pubblicazione dell’Avviso ovvero oltre i termini saranno ritenute non ammissibili.
Riferimenti normativi
D.M. del 27.10.2017 – Dichiarazione dell’esistenza del carattere di eccezionalità degli eventi calamitosi verificatisi nei territori della Regione Sardegna. (GU n.257 del 3-11-2017)
La relativa modulistica potrà essere consultata e scaricata dal Bando in calce alla notizia.

 

 

AVVISO del 26 febbraio

26/02/2018 - STANTE UNA CRITICITA' DIRAMATA DALLA PROTEZIONE CIVILE PER CONDIZIONI METEO AVVERSE CHE SI DOVREBBERO VERIFICARE DALLA SERATA DI LUNEDI' 26 A TUTTA LA GIORNATA DI MATEDI', SI RIPORTANO LE NORME DI AUTO PROTEZIONE IN CASO DI NEVE E GELO:

Prima
Informati sull’evoluzione della situazione meteo, ascoltando i telegiornali o i radiogiornali locali;
Procurati l’attrezzatura necessaria contro neve e gelo o verificane lo stato: pala e scorte di sale sono strumenti indispensabili per la tua abitazione o per il tuo esercizio commerciale;
Presta attenzione alla tua auto che, in inverno più che mai, deve essere pronta per affrontare neve e ghiaccio;
Monta pneumatici da neve, consigliabili per chi viaggia d’inverno in zone con basse temperature, oppure porta a bordo catene da neve, preferibilmente a montaggio rapido;
Fai qualche prova di montaggio delle catene: meglio imparare ad usarle prima, piuttosto che trovarsi in difficoltà sotto una fitta nevicata;
Controlla che ci sia il liquido antigelo nell’acqua del radiatore;
Verifica lo stato della batteria e l’efficienza delle spazzole dei tergicristalli;
Non dimenticare di tenere in auto i cavi per l’accensione forzata, pinze, torcia e guanti da lavoro.

Durante
Verifica la capacità di carico della copertura del tuo stabile (casa, capannone o altra struttura). L’accumulo di neve e ghiaccio sul tetto potrebbe provocare crolli;
Preoccupati di togliere la neve dal tuo accesso privato o dal tuo passo carraio. Non buttarla in strada, potresti intralciare il lavoro dei mezzi spazzaneve;
Se puoi, evita di utilizzare l’auto quando nevica e, se possibile, lasciala in garage. Riducendo il traffico e il numero di mezzi in sosta su strade e aree pubbliche, agevolerai molto le operazioni di sgombero neve.
Se sei costretto a prendere l’auto segui queste piccole regole di buon senso:
Libera interamente l’auto e non solo i finestrini dalla neve;
Tieni accese le luci per renderti più visibile sulla strada;
Mantieni una velocità ridotta, usando marce basse per evitare il più possibile le frenate. Prediligi, piuttosto, l’utilizzo del freno motore;
Evita manovre brusche e sterzate improvvise;
Accelera dolcemente e aumenta la distanza di sicurezza dal veicolo che ti precede;
Ricorda che in salita è essenziale procedere senza mai arrestarsi. Una volta fermi è difficile ripartire e la sosta forzata della tua auto può intralciare il transito degli altri veicoli;
Parcheggia correttamente la tua auto in maniera che non ostacoli il lavori dei mezzi sgombraneve;
Presta particolare attenzione ai lastroni di neve che, soprattutto nella fase di disgelo, si possono staccare dai tetti;
Non utilizzare mezzi di trasporto a due ruote.

Dopo
Ricorda che, dopo la nevicata, è possibile la formazione di ghiaccio sia sulle strade che sui marciapiedi. Presta quindi attenzione al fondo stradale, guidando con particolare prudenza;
Se ti sposti a piedi scegli con cura le tue scarpe per evitare cadute e scivoloni e muoviti con cautela.

 

AVVISO del 20 febbraio 2018

SASSARI: RIPARAZIONE DELLA CONDOTTA DI OTTAVA E INTERVENTI DI EFFICIENTAMENTO DEL SISTEMA IDRICO CITTADINO

OTTAVA. Le squadre di Abbanoa sono a lavoro da due giorni a Ottava per riparare due guasti che si sono susseguiti lungo la condotta che alimenta la frazione. Gli interventi sono risultati particolarmente complessi. Dopo una prima riparazione effettuata ieri mattina è stato riscontrato un secondo guasto a una valvola che regola la condotta: le operazioni di riparazione sono iniziate alle 6.30 e dovrebbero terminare nella mattinata. Abbanoa ha messo a disposizione anche nella giornata di oggi un servizio sostitutivo di autobotte nella piazza della chiesa.

I lavori avranno inizio alle 7, e data la loro complessità si prevede la loro ultimazione alle 23 circa.

 

Per l'esecuzione degli interventi è stato necessario mettere a punto una programmazione dettagliata per tutti i quartieri ma solo alcuni saranno interessati dalla chiusura dell'erogazione:

· Interruzione dalle 7 fino alle 23 nei quartieriCentro Storico, M.te Rosello, Sacro Cuore, S.Maria di Pisa, Latte Dolce, Porcellana (zona Ospedali), Piandanna.

· Anticipazione delle restrizioni nelle zone alimentate dal serbatoio di Via Milano - Lu Fangazzu, San Paolo, San Giuseppe, Monserrato, Monte Rosello, Sassari 2, Badde Pedrosa, Tingari, Valle Gardona, Gioscari - secondo i seguenti orari:

- Martedì 20/02/2018: chiusura anticipata dalle 15 alle 6 del giorno successivo

- Mercoledì 21/02/2018: chiusura anticipata dalle 17 alle 6 del giorno successivo

· Anticipazione delle restrizioni nelle zone alimentate dal Serbatoio Quota 340 - Luna e Sole, Prunizzedda, Carbonazzi, Monte Rosello Alto –secondo i seguenti orari:

- Martedì 20/02/2018: chiusura anticipata dalle 18 alle 6 del giorno successivo

- Mercoledì 21/02/2018: chiusura anticipata dalle 19 alle 6 del giorno successivo

Per far fronte ad eventuali emergenze idriche saranno a disposizione i punti fissi di erogazione in Piazzale Segni, via Bachelet, viale Adua. Un servizio autobotte con stazionamento sarà a disposizione su via Pirandello.

Abbanoa segnala che alla ripresa dell'erogazione l'acqua potrebbe essere transitoriamente torbida a causa dello svuotamento e successivo riempimento delle tubazioni.

Verranno intrapresi tutti gli accorgimenti necessari a limitare i disservizi. Qualsiasi anomalia potrà essere segnalata al servizio di segnalazione guasti di Abbanoa tramite il numero verde 800.022.040 attivo 24 ore su 24.

 

 

 

CAMPAGNA NAZIONALE "IO NON RISCHIO"

Io non rischio è una campagna di comunicazione nazionale sulle buone pratiche di protezione civile. Ma ancora prima di questo, Io non rischio è un proposito, un’esortazione che va presa alla lettera. L’Italia è un paese esposto a molti rischi naturali, e questo è un fatto. Ma è altrettanto vero che l’esposizione individuale a questi rischi può essere sensibilmente ridotta attraverso la conoscenza del problema, la consapevolezza delle possibili conseguenze e l’adozione di alcuni semplici accorgimenti. E attraverso conoscenza, consapevolezza e buone pratiche poter dire, appunto: “io non rischio”.

La campagna Io non rischio è promossa e realizzata da: Dipartimento della Protezione Civile, Ingv-Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Anpas-Associazione Nazionale delle Pubbliche Assistenze e ReLUIS-Consorzio interuniversitario dei laboratori di Ingegneria sismica.

Sabato 14 ottobre 2017, in Piazza d'Italia a Sassari, i volontari formatori della Protezione Civile, racconteranno ai cittadini le buone pratiche per minimizzarne l’impatto su persone e cose e, tramite percorsi multimediali e materiale informativo condurranno le persone e le loro famiglie verso una maggiore consapevolezza del rischio "alluvione".

Campagna Nazionale "Io Non Rischio" 2017 (Sito Web)

Sito Campagna

Associazioni di volontariato aderenti alla campagna per l'evento a Sassari il prossimo 14 ottobre dalle ore 10.00:

Avis di Osilo
Ass. Vol. Prot. Civ. di Uri
Misericordie di Villanova Monteleone
A.V. Capo Ceraso di Olbia
AVPC Alta Gallura di Tempio Pausania

Sassari 26 settembre 2017

 

EMERGENZA SICCITA' 2017

In collaborazione con l'agenzia Forestas, i barracelli del Comune di Sassari e la Protezione civile dal 14 agosto sono in corso le operazioni di approviggionamento idrico delle aziende agricole che ne abbiano fatto richiesta.

Al fine di razionalizzare le risorse, nelle richieste di approvvigionamento le aziende dovranno fornire alcuni dati tra cui: capacità dei/del serbatoi/o, suo posizionamento (alto/basso rispetto piano stradale), frequenza minima.

 

IL SALUTO ALL'ARCIVESCOVO MONS. GIANFRANCO SABA

Si svolgerà domenica 1° ottobre la manifestazione di insediamento del nuovo Arcivescovo di Sassari, Mons. Gian Franco Saba. Un corteo di accompagnamento si snoderà lungo alcune vie cittadine toccando le principali piazze della città (Santa Caterina, il Duomo, Mazzotti e D'Italia) per raggiungere Piazza Silki dove l'Arcivescovo celebrerà una messa presso la Chiesa di San Pietro.

Per garantire la sicurezza e assistenza ai fedeli, la Protezione Civile di Sassari, in collaborazione con le associzioni di volontariato "Misericordia di Sassari", "Protezione civile di Uri" e "AVPC Osilo" presterà la propria opera di supporto.

Per assistenza contattare la Centrale Operativa del Comando Polizia Municipale: Tel. 800615125- 079274100 - fax 079279152 - mail: poliziamunicipale@comune.sassari.it

 
 

 

NUMERI UTILI

 

Centrale Operativa Polizia Municipale - Tel. 079/274100

 

Centrale Operativa Compagnia Barracellare - Tel. 079 241609

 

Misericordia di Sassari Associazione di Volontariato Protezione Civile - Tel. 079 292910

NORME DI AUTOPROTEZIONE

Le norme di autoprotezione sono regole che indicano ai cittadini i comportamenti corretti da attuare in caso di emergenza a tutela dell'incolumità. Di seguito sono riportati i collegamenti al Sito del Dipartimento nazionale della Protezione Civile, distinti per rischio.

COSA FARE in caso di

Temporali e fulmini

Rovesci di pioggia e grandine

Alluvione

Neve e gelo

Venti e mareggiate

Ondate di calore

Crisi idriche

Incendio boschivo

Balneazione

IO NON RISCHIO

eZ Publish™ copyright © 1999-2018 eZ Systems AS